Il prezzo della luce continuerà ad aumentare nei prossimi 10 giorni.

27/01/2017

Il prezzo della luce rimarrà alto, almeno, quello che rimane di gennaio. Il costo all'ingrosso dell'elettricità raggiungerà un nuovo record oggi da dicembre 2013 quando ha superato la barriera di 85 euro per megawattora (mwh) , il 9% in più rispetto a ieri. Nelle ore del tardo pomeriggio il prezzo sarà ulteriormente riscaldato per superare i 95 euro, secondo i dati pubblicati dall'operatore Omie.

La cosa peggiore è che secondo le previsioni del mercato dell'elettricità, i prezzi elevati saranno mantenuti per i prossimi 10 giorni, segnando un nuovo massimo domani, da quel momento in poi, il costo sarà ridotto nel fine settimana a causa del calo della domanda , anche se durante la prossima settimana rimarrà comunque sopra i 70 euro. Questo prezzo raddoppia i 33 euro registrati in media a gennaio 2016 e supera del 37% il costo di 51 euro nello stesso mese del 2015.

L'aumento del costo del mercato ha un impatto diretto sulla tariffa interna pagata da milioni di famiglie nell'ambito del prezzo volontario per i piccoli consumatori (PVPC) , la vecchia tariffa regolamentata. Il costo del mercato all'ingrosso rappresenta circa il 30% della bolletta, poiché il resto è costituito da tasse e pedaggi che rimangono congelati.

L'aumento dei prezzi sarà esteso nei prossimi giorni a meno che le condizioni climatiche non cambino, come ha spiegato ieri il ministro dell'Energia, Álvaro Nadal. "Il tempo dovrebbe aiutare con l'acqua e il vento", ha detto in un'intervista al Cope Network. Ciò conferirebbe un maggior peso nel mercato alle energie rinnovabili, che corrispondono alle loro offerte nel mercato all'ingrosso a prezzo zero - una parte di esse quindi applica un premio regolamentato - e riducono la presenza di tecnologie con costi più elevati come il gas o il carbone.

Oltre a questo, ieri Nadal ha aperto la porta per prendere "misure di politica economica" per abbassare il prezzo dell'elettricità. Le compagnie elettriche chiedono al governo di ridurre l'aliquota IVA (21%) imposta su questo prodotto o di eliminare l'imposta sull'elettricità (7%). Questa situazione sembra essere esclusa poiché ridurrebbe le entrate dello Stato e si allontanerebbe dal raggiungimento dell'obiettivo di deficit imposto dall'Unione europea.

Il Ministero dell'Energia sta cercando altre misure tecniche per cercare di fermare immediatamente l' escalation dei prezzi e, in questo senso, ha chiesto consiglio alla Commissione nazionale dei mercati e della concorrenza (CNMC) su cosa può fare.

Le fonti consultate nel settore indicano l'attivazione del servizio di interrompibilità per fornire maggiore flessibilità al mercato e rimuovere le tensioni sui prezzi. Questo servizio consiste in una sorta di assicurazione che i consumatori pagano alle grandi industrie del paese per disconnettersi dal sistema nei momenti di massima richiesta ed evitare i blackout. Il sistema di interrompibilità suppone un costo annuale per il sistema di 525 milioni di euro, anche se non è praticamente utilizzato.

Fonte: il mondo .

Dal GO PROJECT dei LED ti invitiamo a studiare la possibilità di ridurre drasticamente il consumo con i nostri innovativi prodotti a LED.